Le Sedi

Agrigento,  Barcellona PG,  Caltagirone – Vizzini,  Caltanissetta,  Catania – Acireale,  Catania – Giarre Terre di Etna,  Gela,  Marsala,  Padova, Patti – Terre dei Nebrodi,  Pistoia, Pordenone,
Prato, Prato Carmignano
Ragusa Modica, Ragusa Vittoria, Roma,  Rovigo,  Sciacca,  Siracusa,  Taranto, Termini Imerese,  Torino,  Treviso,  Trieste,  Udine,  Venezia,  Verona,  Vicenza

Organismo di Composizione della Crisi

 I Diritti del Debitore

Associazione Nazionale di promozione, organizzazione e gestione del sistema integrato dei Servizi SocialiFinalità Civiche, Solidaristiche e di Utilità Sociale
 
“IL MANIFESTO”
 
SCOPI STATUTARI, STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE
(Cit.:Se vuoi essere migliore devi essere diverso)
L’ Associazione Nazionale I Diritti del Debitore agisce ai sensi e per gli effetti degli art. 36 e seguenti del c.c.; in conformità al D. Lgs n. 117/2017, non ha fini di lucro e persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale; è stata costituita il 07/12/2012 e da quella data promuove la costituzione di Organismi di Composizione della Crisi da Sovra indebitamento presso gli Enti Locali. (A titolo di esempio, il primo Comune in Italia ad ottenere l’autorizzazione dal Ministero della Giustizia è stato quello di Acireale (P.D.G. n. 6),  promosso dal Presidente dell’ Associazione);
Ha una struttura confederale finalizzata a:
promuovere il diritto della“persona ad un “dignitoso tenore di vita”; 
  • promuovere la “continuità nelle attività di impresa”;
  • combattere l’ “emarginazione dal tessuto sociale”  del debitore insolvente “incolpevole”;
  • combattere le illegalità generate dal “bisogno da debito” come l’usura e la ludopatia; 
COSA FARE PER AVANZARE L’ISTANZA
1) Il Legale e/o il Sovra indebitato, se lo si ritiene utile, richiede un incontro per una prima valutazione utilizzando il tasto “Richiedi un incontro”
2) Scaricare,dalla sezione MODULISTICA, e compilare:
  • Istanza 
  • Autocertificazione debiti ed Elenco creditori;
  • Modulo CAI Banca D’Italia;
  • Modulo Centrale Rischi Banca D’Italia;

3) Si precisa:

  • L’importo dei debiti dichiarato può essere approsimativo;
  • L’elenco dei creditori deve essere preciso;

MODALITA’ DI AVVIO DELLA PROCEDURA

Dopo avere compilato la documentazione su elencata:

1) Inviare, direttamente o per il tramite del proprio Legale, all’Organismo secondo le modalità indicate nella Scheda tecnica prassi operative scaricabile alla sezione documenti:

  • Istanza con procura al Legale;
  • Autocertificazione debiti ed elenco creditori;
  • Deleghe Banca D’Italia (Cai e Centrale Rischi)
  • Fotocopie Documenti e codici fiscali (di tutti i debitori);
  • Fotocopia bonifico fondo spese (Euro 300 per le famiglie Euro 500 per le partite iva) –      sul conto  intestato al Comune di Campobello di Mazara, acceso presso la banca Intesa San Paolo via Selinunte n. 5  IBAN: IT20D0306981810009134160445

2) Il Referente dell’Organismo, ricevuta l’istanza, provvederà a staccare il compenso, ai sensi del D.M. 202 del 22 settembre 2014, e lo invierà, per pec,  al Legale.

3) Se il preventivo viene restituito accettato la pratica verrà avviata secondo le prassi la cui SCHEDA è scaricabile alla sezione Modulistica.

INFORMAZIONI GENERALE
Il Debitore, con l’ausilio di un ORGANISMO DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI, può proporre
ai creditori un Piano del consumatore, una proposta di accordo o una proposta di liquidazione del patrimonio. Il procedimento si svolge sotto il controllo del Tribunale di Termini Imerese.
 
PRESUPPOSTO per l’accesso alla procedura sono INCOLPEVOLEZZA e MERITEVOLEZZA.

LE FAMIGLIE e LE AZIENDE, dopo avere costruito un normale percorso di indebitamento convinti di potere pagare, per un EVENTO NON RICONDUCIBILE ALLA LORO VOLONTA’, subiscono una contrazione del reddito e non sono più in grado di fare fronte agli impegni.
 
COLLOQUI INFORMATIVI
 
IL DEBITORE, O IL SUO LEGALE, può richiedere un incontro informativo gratuito utilizzando :

1) Il tasto RICHIEDI UN INCONTRO; 
2) I Colloqui, concordati con l’agenda elettronica via Internet, si terranno nei locali del Comune, o presso gli studi professionali dei legali prescelti di cui all’elenco previsto sul sito.
3) Utilizzando uno degli sportelli dei Comuni hanno aderito all’iniziativa il cui elenco si trova alla pagina “Comuni Aderenti” 
CHI PUO’ ACCEDERE ALLA PROCEDURA
1. IL CONSUMATORE definito, ai sensi dell’art.6, comma 2, lett. b), della legge n. 3/2012 come il come ” debitore persona fisica che ha assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all”attività imprenditoriale professionale eventualmente svolta”;
2. IMPRENDITORI commerciali sotto soglia di fallimento (art 1 comma 2 L. F.);
3. IMPRENDITORE cessato da oltre un anno;
4. IMPRENDITORE AGRICOLO;
5. L’EREDE dell”imprenditore defunto;
7. LE SOCIETA’ tra professionisti;
8. LE ASSOCIAZIONI professionali;
9. GLI ENTI PRIVATI non commerciali;
10.I PROFESSIONISTI;
11.GLI ARTISTI;
12.I LAVORATORI AUTONOMI;
13. LE START UP innovative;
 
Rientrano nella categoria in questione :

ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE ex art. 14 e ss. c.c.;

  • FONDAZIONI RICONOSCIUTE ex art. 14 e ss. c.c.;
  • ASSOCIAZIONI NON RICONOSCIUTE ex art. 36 e ss.c.c.;
  • COMITATI ex art. 39 e ss.c.c.;
  • ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ex legge n. 226/1991;
  • ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE ex legge n. 383/2000;
  • ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE ex art. 28 legge n. 287/1991 e ex legge n. 383/2000;
  • ASSOCIAZIONI SPORTIVE dilettantistiche ex legge n. 398/1991;
  • ENTI LIRICI ex d.lgs. 367/1996;
  • ONLUS ex d.lgs. n. 460/1997;
  • CENTRI DI FORMAZIONE professionali ex legge n. 845/1978;
  • ISTITUTI DI PATRONATO ex legge n. 152/2001 e d.p.r. n. 1017/1986;
  • IMPRESE SOCIALI di cui al d.lgs. n. 155 del 24 marzo 2006.Chi sono i sovra indebitati

Scopri come possiamo aiutarti ad eliminare i tuoi problemi di sovraindebitamento

Sei Sovraindebitato se... Referente O.C.C. Trevigiano Avv. Aurelio Bentivegna

© 2020 All Rights Reserved O.C.c. Trevigiano – Powered by Eweb360